La plastica non è di moda: i consumatori sostengono la pelliccia naturale, la pelle e la lana

La plastica non è di moda: i consumatori sostengono la pelliccia naturale, la pelle e la lana
F International Fur Association IFF 19 maggio
微信图片_20210607194347
Potresti aver appena letto un rapporto di una conferenza stampa intitolato "pelliccia per la protezione dell'ambiente", e stai sospirando al "progresso dei tempi". Ma possiamo prenderci cinque minuti per calmarci e dare un'occhiata a questo "problema"
Washington, DC, il 22 aprile 2021, l'alleanza per le fibre naturali ha rilasciato una serie di ultimi dati del sondaggio dell'opinione pubblica, mostrando che le persone generalmente supportano l'uso di fibre naturali, compresa la pelliccia naturale. Nonostante decenni di campagna "anti-fur" da parte di un piccolo numero di attivisti, la pelliccia ha ancora un forte sostegno pubblico, che non può più essere ignorato. Il nuovo sondaggio supporta la conclusione di lunga data di Gallup secondo cui più della metà degli intervistati considera la pelliccia "moralmente accettabile".
Nei risultati di questo sondaggio di opinione pubblica:
Il 61% dei consumatori concorda o concorda fortemente sul fatto che "marchi e rivenditori possono utilizzare in modo responsabile materiali di origine animale, come pelle, lana, pelliccia e seta".
Il 62% del pubblico considererebbe l'acquisto di pellicce certificate umane e sostenibili, mentre solo il 16% non lo farebbe.
Il 60% pensa che a marchi e designer dovrebbe essere consentito l'uso di pellicce naturali, mentre solo il 12% non lo fa.
Dal punto di vista della Cina, la Cina è il più grande luogo di lavorazione delle pellicce al mondo, nonché il più grande luogo di allevamento di animali da pelliccia e il più grande luogo di consumo di pellicce. L'industria delle pellicce è un'industria ad alta intensità di lavoro, che crea molte opportunità di lavoro e un'industria importante per gli agricoltori per diventare ricchi e guadagnare reddito. Inoltre, la Cina è una società materialista, con i propri valori e la propria cultura sociale, e il popolo cinese ha un concetto razionale di sviluppo sostenibile in linea con la realtà e le basi oggettive.

微信图片_20210607194932
Negli ultimi anni, alcuni marchi hanno annunciato di smettere di usare la pelliccia naturale e passare alla pelliccia artificiale. Per un certo tempo, “pelliccia artificiale” è diventato il pronome di “tutela ambientale”, e anche una sorta di metodo di propaganda e marketing di alcuni marchi. Tuttavia, questa pratica è contraria all'atteggiamento del pubblico nei confronti della pelliccia naturale e va anche contro la tendenza sociale dello sviluppo sostenibile.
I tessuti sintetici a base di plastica, come la pelliccia artificiale, sono una causa importante dell'inquinamento marino. Il composto non può essere degradato naturalmente e rilascerà particelle di plastica, inquinando l'acqua e l'oceano. Se le attuali tendenze di produzione e gestione dei rifiuti continueranno, si stima che entro il 2050 circa 12 miliardi di tonnellate di rifiuti di plastica saranno sepolti o sparsi nell'ambiente naturale.

微信图片_20210607194937
Non sono solo gli oceani ad affrontare l'impatto dell'inquinamento dell'industria. Un altro studio delle Nazioni Unite nel 2019 ha concluso: "la moda rappresenta l'8-10% delle emissioni globali di carbonio, più di tutti i voli internazionali e le spedizioni marittime messe insieme". Pertanto, questa pratica di sostenere la "moda plastica" come moda verde è senza dubbio "indicare il cervo verso il cavallo". Tuttavia, i tessuti naturali che sono davvero benefici per l'ambiente sono fuorviati dai media e fraintesi dal pubblico sotto il marketing commerciale.

微信图片_20210607194941
Dal punto di vista etico, l'uso di animali da parte dell'uomo è in linea con i fatti oggettivi. Non c'è alcuna differenza essenziale tra pelle, pelliccia, lana e animali commestibili umani. Laofoye Lagerfeld una volta disse che tutte le accuse devono avere un'origine fondamentale: "l'anti-pelliccia non è un problema per me finché le persone continuano a mangiare carne e ad usare la pelle".
Qual è l'atteggiamento dei brand internazionali nei confronti della pelliccia? Sia LVMH che kering hanno approvato un progetto chiamato "Furmark" sviluppato dalla International Fur Society (IFF). Questo progetto fornirà garanzia per la protezione degli animali e la certificazione dello sviluppo sostenibile in Europa, Stati Uniti, Canada, Russia e Namibia, che renderà gli standard sostenibili e verdi dell'industria delle pellicce davvero affidabili.
微信图片_20210607194946
Michelle Burke, CEO di Louis Vuitton, ha dichiarato lo scorso autunno al quotidiano italiano IL sole 24 ore che Louis Vuitton non ha rinunciato al suo piano di utilizzare la pelliccia. Ha citato la certificazione etica della sua azienda agricola, la praticabilità dei materiali e lo spirito artigianale dell'industria della pelle per centinaia di anni per spiegare la sostenibilità della pelliccia e il suo atteggiamento.
微信图片_20210607194950
LV Louis Vuitton serie 2021 di pellicce naturali
微信图片_20210607194955
Pelliccia naturale della serie Fendi 2021
"La plastica non è di moda nel 2021 e designer e rivenditori responsabili dovrebbero sostenere il desiderio del pubblico di sostenibilità utilizzando tessuti naturali più sostenibili", ha affermato Mike Brown, direttore dello sviluppo sostenibile e della comunicazione presso l'alleanza delle fibre naturali. Non vediamo l'ora di continuare il nostro dialogo con Saks, Macy's e altri rivenditori e marchi che vogliono conoscere la verità. "


Orario postale: 07-giu-2021